SMsummer 2019

A meno di un mese dal concerto al Forum di Assago, Brian May parla dei Queen

Manca meno di un mese all’arrivo dei Queen&Adam Lambert al Forum di Assago, ecco cosa ha recentemente dichiarato Brian May.

“I Queen non saranno mai una tribute band”. Le parole sono di Brian May che sostiene con fierezza che nonostante i cambi di formazione, la band continui ad essere “qualcosa di vero” e non solo un vago ricordo del passato. Dei quattro elementi originali sono rimasti solo Brian May ed il batterista Roger Taylor, Freddie Mercury è scomparso nel 1991 e John Deacon ha deciso di ritirarsi dalle scene nel 1997: “Ma nonostante questo non siamo una tribute band, il solo pensarlo è folle”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Roger Taylor che ha spiegato il suo approccio con il gruppo, continuando ad avere lo stesso tipo di atteggiamento nel corso degli anni ed ancora dopo l’arrivo del cantante Adam Lambert, che in questo momento è in tour con loro: “Abbiamo costruito i Queen, li abbiamo vissuti e respirati. La band è una parte di noi e noi ne siamo una parte”.

75845_466558854932_2329962_n Logo_Queen original_resize_720_360

Nonostante la morte di Freddie Mercury oltre 20 anni fa, Taylor è convinto che i Queen siano in grado di evocare le stesse emozioni e gli stessi sentimenti ogni volta che salgono sul palco: “Ogni volta che suoniamo si sente che Freddie è lì con noi perché la sua musica è sempre lì, perché la sua personalità è sempre presente. Fa parte della nostra mente, anche se può essere una cosa nostalgica ed amara. Ci sono voluti quasi cinque anni per abituarci al fatto che non fosse più con noi. Ma anche se non è presente con il corpo, noi continuiamo a celebrarlo e a salutarlo. E non credo sia una cosa sdolcinata”. E a dare una mano a tenere in vita lo spirito del gruppo ci ha pensato proprioAdam Lambert che per Brian May ha molti punti in contatto conMercury: “Hanno un atteggiamento nei confronti della vita  molto simile, lo stesso tipo di senso dell’umorismo e di leggerezza. I Queen hanno un lato serio, ma è sempre stata la componente ironica a tenerci in vita e sani. Credo che Freddie avrebbe approvato la scelta di Adam, gli sarebbe piaciuto”.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.