#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

Natalie su Youtube: “sono incinta e ti sto cercando”, ma è una bufala

natalie_aymot_yt_ffNatalie su Youtube: “sono incinta e ti sto cercando”, ma è una bufala

Una viaggio in Australia, l’incontro con il ragazzo dei sogni in un locale e l’avventura di una notte insieme prima di tornare a casa, in Francia. Ma alla giovane parigina Natalie Amyot, la vacanza ha lasciato molto più che dei semplici ricordi: senza rendersene conto, la ragazza ha infatti portato con sé sul volo di ritorno anche una nuova vita, impegnativo ‘souvenir’ di un’unica serata votata all’amore e al divertimento.

Ora, a sei settimane di distanza dall’evento che le ha cambiato la vita, Natalie con gli ultimi risparmi ha deciso di tornare in Australia sul ‘luogo del delitto’ – il pub O’malleys sulla spiaggia di Mooloolaba – per cercare il padre di suo figlio del quale, tuttavia, sembra non ricordi nemmeno il nome. Di lui si sa solo che si tratta di un ragazzo ‘davvero carino’, circa 1.82 di altezza, capelli biondi e occhi azzurri. Con così pochi elementi a disposizione, alla ragazza non è rimasto altro che pubblicare un video-appello su Youtube nella speranza che il ‘giovane misterioso’ si faccia vivo prima del nuovo ritorno a casa.

“Mi chiamo Natalie e sto cercando di rintracciare un ragazzo che ho conosciuto a Mooloolaba”, spiega la giovane nella descrizione del video. “Abbiamo passato una splendida serata, l’ho incontrato all’O’malleys e poi siamo andati alla Wharf Tavern. Era alto circa un metro e ottantadue, abbronzato, e aveva occhi azzurri e capelli biondi. Ho veramente bisogno di trovarlo – continua Natalie -. Sono tornata qui dalla Francia per trovarlo, sono incinta e voglio davvero incontrarlo di nuovo. Se non ne vuole sapere va bene, ma vorrei comunque provare a a trovarlo. Ho perso il telefono con tutti i suoi riferimenti e sono dovuta partire il giorno dopo quindi non ho potuto fare nulla…per favore, per favore, aiutatemi”.

Pubblicità

Il tuo logoqui! Pubblicizza la tua attività su SMradio e raggiungi migliaia di persone!  Scrivi a lucagiosetti@silvermusicradio.it

 

In attesa di sapere se il video avrà raggiunto il suo obiettivo, Natalie e la sua storia hanno attirato l’attenzione di diverse testate locali che hanno dato ampio risalto alla notizia. Tuttavia in rete c’è già chi accusa la ragazza di essere un’attrice impegnata in qualche trovata commerciale virale, cosa che in effetti è vera!

Sul canale Youtube dove era nata la storia è infatti stato pubblicato un altro video nel quale si spiega che la clip era frutto di una campagna di marketing della Sunny Coast Social Media di Queensland. La nuova clip si apre con la 26enne che annuncia “L’ho trovato”, riferendosi scherzosamente al padre del suo bambino, ma poi in video compare Andy Sellar, ideatore della campagna. La ragazza in realtà si chiama Alizee Michel, studentessa della Sunshine Coast.

Il video virale è stato ideato per Holiday Mooloolaba e nel video Sellar ha affermato che la sua società di solito produce video virali per le imprese e si è scusato – ma non troppo – per lo scherzo, evidentemente andato troppo in là. «Volevamo soltanto mettere Mooloolaba sotto i riflettori perché è un posto fantastico. E allora grazie per averlo visto… e penso che lo rifaremo prima o poi».

Fonti: AdnkronosNextquotidianoBrisbanetimes

Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie Natalie 

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.