#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

Lo streaming non è il problema, la musica brutta si..secondo Lars Ulrich

streamingLo streaming non è il problema, la musica brutta si..secondo Lars Ulrich

Lo streaming è profondamente cambiato da quando i Metallica facevano causa a Napster. Ora Lars Ulrich e compagni sembrano aver completamente sposato ed abbracciato il mondo del digitale. Ed è stato lo stesso batterista a tornare sull’argomento nel corso di un’intervista con la BBC: “Penso che lo streaming sia una cosa positiva per il mondo della musica. Le persone hanno a disposizione tutto quello che vogliono. E’ vero che gli artisti non vengono pagati abbastanza ma lo streaming rappresenta una scelta. Una scelta dei fan di essere parte di qualcosa, una scelta per gli artisti che sono coinvolti nel rendere la loro musica disponibile, una scelta per le etichette che possono presentare così i loro artisti. 15 anni fa queste scelte non esistevano. Ma mi rendo conto che lo streaming favorisce gli artisti più famosi”.

Pubblicità

Il tuo logo qui! Pubblicizza la tua attività su SMradio e raggiungi migliaia di persone! Contattaci!!!

 

LA MUSICA DI ADESSO E’ POCA ROBA
Ma Lars Ulrich non vede lo streaming come una causa del declino dell’industria musicale: “Uno dei motivi per cui sono meno in contatto con nuova musica in questo momento è perché c’è meno grande musica con cui entrare in contatto. Gran parte delle cose che senti sono cose “rigurgitate”. Non c’è nessuno che spinge all’attacco come hanno fatto i Beatles o Jimi Hendrix, che furono capaci di prenderci per mano e portarci in territori musicali inesplorati e completamente sconosciuti”.

Fonte

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.