#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

Stairway to Heaven, Led Zeppelin assolti dall’accusa di plagio

Stairway to Heaven, Led Zeppelin assolti dall'accusa di plagioStairway to Heaven, Led Zeppelin assolti dall’accusa di plagio

La giuria di Los Angeles ha assolto i Led Zeppelin dall’accusa di aver copiato il brano degli Spirit Taurus per comporre Stairway to Heaven. La corte ha affermato che Robert Plant e Jimmy Page, rispettivamente voce e chitarra dei Led Zeppelin, avevano avuto accesso alle canzoni degli Spirit ma non ha trovato prove di plagio nell’elaborazione di uno dei capolavori del rock.

Il legale degli Zeppelin , Peter Anderson, ha fatto la sua parte nel difendere Page e Plant, più volte sottolineando la testimonianza del musicologo Lorenzo Ferrara, il quale ha dichiarato che, a parte gli elementi comparabili, i due brani non hanno ‘alcuna somiglianza sostanziale’.

La sentenza arriva dopo un lungo dibattimento. I Led Zeppelin erano stati citati in tribunale nel 2014 quando Michael Skidmore, l’amministratore fiduciario di Randy California, cantante e compositore degli Spirit morto nel 1997, aveva affermato che la band britannica aveva copiato Stairway To Heaven da Taurus, un brano strumentale contenuto nell’album Spirit nel 1968.

led zeppelinNelle dichiarazioni conclusive di ieri, l’avvocato Peter Anderson, legale degli Zeppelin, aveva dichiarato che le somiglianze tra le canzoni sono abbastanza comuni e che, come ha scritto un critico musicale citato da Hollywood Reporter, la sequenza di note comune a Taurus e a Stairway to Heaven, viene usata da centinaia di anni e si ritrova in diversi brani.

A loro volta Robert Plant, 67 anni, e Jimmy Page,72, dopo aver raccontato la genesi del brano, hanno dichiarato al processo di non avere mai ascoltato Taurus prima di scrivere Stairway to Heaven e di averla composta per conto proprio.

“Nonostante sia vero che la progressione cromatica discendente di quattro accordi è uno schema comune che abbonda in campo musicale, le similitudini qui trascendono la struttura in sé. Ciò che resta è un giudizio soggettivo riguardo ‘l’idea e sensibilità’ delle due composizioni… un compito che è più adatto a una giuria che a un giudice”. A quanto pare, il giudice si è espresso a favore di uno dei più grandi capolavori della storia della musica.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=350&v=oW_7XBrDBAA

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.