9 motivi (e benefici) per camminare e tenersi in forma

9 motivi (e benefici) per camminare e

tenersi in forma

“Vorrei fare più movimento ma non mi piace correre”, quante volte lo avrete sentito dire da amici o parenti o magari detto voi stessi? Quando si vuole diventare più attivi e possibilmente perdere peso, la prima cosa che viene in mente è la corsa. Ma correre non è l’unica soluzione per questo obiettivo. Camminare, infatti, è una validissima alternativa, sia per il corpo che per la mente.

SE VUOI CORRERE VAI QUI

Ecco 9 motivi per scegliere di camminare

1. Rilassa

Quante persone conosciamo che stanno sul divano a sgranocchiare patatine o si bevono un bicchiere di vino dopo lavoro per rilassarsi? Scegliere di fare una passeggiata è altrettanto un modo di rilassarsi ma attivo. Si allontanano i pensieri negativi e tutto lo stress della giornata.

2. Fa sentire giovani e in forma

I ricercatori vogliono davvero dimostrare che fare attività fisica allunga la vita. Sanjay Sharma, professore di malattie cardiache nel dipartimento di cardiologia sportiva della St George’s University Hospitals NHS Foundation Trust di Londra, ha detto che fare attività fisica ci regala dai 3 ai 7 anni di vita in più. In più, fare movimento è antidepressivo e migliora le capacità cerebrali e ci sono le prove che ritarda la comparsa di demenza.

3. Tiene bassi i livelli dell’ormone dello stress

Camminare, a differenza di correre o sollevare pesi, mantiene basso il livello di cortisolo (l’ormone dello stress). Uno stile di vita caratterizzato da stress combinato con allenamenti intensi può essere la causa del fatto che l’ago della bilancia non scenda. Questo non significa che si deve abbandonare l’allenamento della forza o di corsa se lo si sta già facendo, ma che bisogna introdurre attività meno “stressanti” per il fisico.

MUSCOLI AFFATICATI? LEGGI QUI!

4. Rende felici

Uno studio della California State University, Long Beach, ha dimostrato che più passi si fanno, più aumenta il buonumore. Perché? Perché camminando vengono rilasciate le endorfine (come anche facendo altre attività).

5. Non richiede particolari sforzi

correre non è l’unica soluzione per questo obiettivo. Camminare, infatti, è una validissima alternativa, sia per il corpo che per la mente.Lo possono fare tutti, con indumenti e scarpe normali. Se si opta per una camminata più intensa, meglio indossare vestiti e scarpe più adatte. È una buona idea cercare di camminare regolarmente durante il giorno o scegliere di fare una riunione di lavoro passeggiando invece che seduti a una scrivania, per esempio. Per quelli che non hanno tempo di andare in palestra una soluzione può essere fare una camminata appena svegli al mattino.

6. Può aiutare nella perdita di peso

Si bruciano all’incirca 200-400 calorie all’ora a seconda del peso e del livello di forma fisica. Niente male, no?

7. Migliora il sonno delle donne in post menopausa

Le donne in post menopausa riportano più spesso problemi di sonno. Uno studio del Fred Hutchinson Cancer Research Center ha scoperto che le donne che facevano una camminata veloce (o un’altra attività moderata come lo stretching) per almeno 30 minuti, avevano un sonno più regolare.

8. Si presta al multitasking

Mentre si cammina, si può fare una telefonata con un amico che non si sentiva da tanto, ascoltare musica e anche prendere un po’ di vitamina D dal sole.

9. In pendenza è ancora meglio

Per rendere la camminata ancora più efficace si può provare in salita, anche nel tapis roulant per esempio, o salire le scale invece che prendere l’ascensore. Se abbinata ad altri esercizi mirati per il core e il rafforzamento di cosce e glutei, la camminata garantisce ottimi risultati di forma fisica.

via