#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

“Holy Mountain” è il primo singolo del nuovo, atteso disco di Noel Gallagher

“Holy Mountain” è il primo singolo del nuovo, atteso disco di Noel Gallagher

Noel Gallagher ’s High Flying Birds tornano dopo due anni di silenzio con Holy Mountain’, il primo singolo estratto dal nuovo disco “Who Built The Moon?”, in uscita venerdì 24 novembre.

“Ho capito subito che sarebbe stato questo il primo singolo – commenta Gallagher –C’è così tanta gioia in questa canzone. Rimarrà per sempre tra i miei lavori musicali preferiti. Dal vivo suona benissimo. I miei figli lo amano, i figli dei miei amici lo amano e sono sicuro che i ragazzi lo ameranno”.

Nel frattempo la tanto attesa reunion tra i fratelli Gallagher, Liam e Noel, nella storica band degli Oasis, potrebbe avvenire entro il 2019, ovvero nel decimo anniversario dalla loro separazione. A riaccendere le speranze nei tanti fan che da tempo ci sperano è stato Alan McGee, proprietario della Creation Records e produttore passato alla storia come lo scopritore della band di Manchester.

Liamo e Noel, 10 anni e più di litigi…avranno finito?

Secondo il loro produttore, gli Oasis si riformeranno entro il 2019 con Liam e Noel GallagherAlan ha dichiarato, come si legge sul tabloid The Sun: “C’è una fortissima possibilità che i due fratelli tornino insieme entro i prossimi due anni. si vedrà cosa succede…”. Una dichiarazione che arriva anche in seguito alle voci diffuse negli ultimi giorni su una possibile rappacificazione di Liam e Noel, prima in privato e poi sul palco della Machester Arena, nel concerto di riapertura a scopo benefico previsto il prossimo 9 settembre. In quell’occasione headliner della serata sarà proprio Noel Gallagher, mentre il fratello Liam ha commentato su ‘Twitter’: “Mi piacerebbe molto suonare al concerto del 9 settembre alla Manchester Arena, ma temo che sarò in tour in Spagna. Detto questo, sono due passi…”. Tutti indizi che fanno ben sperare i fan della band…

Tra l’altro, in una recente intervista Paul McCartney si era aggiunto all’infinita lista di persone desiderose di vedere di nuovo sulla scena musicale gli Oasis. E se una leggenda della musica rivela questa sua volontà non può di certo lasciare indifferente Noel Gallagher, che dei Beatles è sempre stato uno dei fan più accaniti:

Sì, ho letto quello che ha detto Paul. Gli potete dire che se scrive il nostro singolo di ritorno allora io ci sto. Ditegli di scrivere una canzone degli Oasis ed allora ne possiamo parlare. La pubblicherei subito. E’ lusinghiero il fatto che si parli ancora di noi e di quello che abbiamo fatto. Ma per certi versi è anche buffo, rappresenta alla perfezione la strana psiche inglese. Quando stavamo insieme la stampa non aspettava altro che la nostra “implosione”, ora che ci siamo sciolti sembra che non vogliano altro che torniamo insieme. Sono lusingato dal fatto che ci siano ancora tante persone che vogliano vederci ma allo stesso tempo penso che sia anche triste il fatto che ci sia bisogno di una cosa del genere. In questo momento forse non ci sono band in grado di attirare l’attenzione del pubblico per più di una settimana. Ogni generazione ha avuto una band di riferimento come i Beatles o i Sex Pistols. Mentre forse le nuove generazioni non hanno questo riferimento. Sono convinto che ci sia bisogno di vedere qualcosa di nuovo, non si può sempre pensare alla nostalgia. Le leggende sono ormai scomparse. Ora ci sono tantissime buone band con ottime canzoni. Ma la grandezza è qualcosa di diverso che adesso farei fatica anche a descrivere, ma tutti sappiamo cosa significa.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.