La #streetradio di Milano ti augura buone feste

Boldi e De Sica di nuovo insieme dopo 13 anni per il nuovo cinepanettone di Natale

Boldi e De Sica di nuovo insieme dopo 13 anni per il nuovo cinepanettone di Natale

A quanto pare il litigio tra Boldi e De Sica era una boutade. “Abbiamo scherzato, siamo sempre rimasti amici. Era tutto concordato”, aveva rivelato Boldi a “Domenica Live”, parlando di un possibile film in coppia. Ora i due storici partner della commedia italiana campione al botteghino riallacciano ufficialmente il loro legame artistico dopo 13 anni: a Natale infatti torneranno insieme nel cinepanettone “Amici come prima”.

Il film di Natale 2018 ha ritrovato i re dei botteghini: Boldi e De Sica sono di nuovo la coppia artistica doc della commedia di Natale, con buona pace di chi ha cercato di sostituirli negli ultimi anni, con scarso successo. “Amici come prima” interpretato da Boldi e De Sica, che seguirà anche la regia, è prodotto da Indiana Production in collaborazione con Medusa Film che ne è anche il distributore.

SMRADIO MEDIA PARTNER DEL FIM 31 MAGGIO 3 GIUGNO

Massimo Boldi e Christian De Sica sono stati protagonisti insieme di 23 film. Il loro sodalizio è iniziato nel 1986 con “Yuppies – I giovani di successo” e si è poi interrotto nel 2005 con “Natale a Miami”. I due si erano divisi consensualmente. Un divorzio che non passò inosservato. Boldi disse che non poteva lavorare come voleva e si sentiva a disagio. De Sica parlò di gelosie da parte del collega. Il regista Neri Parenti si schierò con Christian. Un anno fa era stato Boldi ad anticipare la volontà di tornare a lavorare con De Sica, svelando che la lite che apparentemente aveva portato alla separazione artistica era stata in realtà un’invenzione.

Dietro al loro addio non è mai stato chiaro cosa ci fosse; poi Boldi ha fatto chiarezza raccontando che la separazione era avvenuta subito dopo la morte della moglie Marisa. Boldi lo rivelò in una lettera aperta all’amico. “È passato più di un quarto di secolo e tra noi che cosa resta? Solo qualche messaggino – aveva scritto sul settimanale Chi ricordando i numerosi successi al botteghino con i cinepanettoni – No, non lo accetto. Mi manca Christian, il mio amico, troppo, tanto”.

Boldi accusava De Sica di averlo abbandonato e di non essere andato nenache al funerale della moglie. “Non stavo bene. Ero un uomo distrutto, avevo perso mia moglie Marisa. (…) Forse un pacca sulle spalle, in quel momento, da parte del mio amico, mi è mancata (…). Vorrei lavorare ancora con te, perché tua moglie ci vuole lontani?”.

Ospite di Domenica Live, “Cipollino” ha chiarito una volta per tutte: “Ma posso litigare con Christian io? È stato solamente il periodo di quando son rimasto vedovo, ho avuto un momento difficile della mia vita, volevo capire tante cose e non ho rinnovato il contratto con De Laurentiis. Volevo provare a fare il produttore e così ho fatto. Vuoi chiamare Christian in diretta? Chiamalo”. Infine aveva anticipato la voglia di tornare a recitare con De Sica: “Stiamo cercando di trovare un’idea. Non è facile. Mi auguro di tornare a fare un film con Christian. Sarei felicissimo”.

L’invito è stato accolto. “Mi auguro – ha detto De Sica nel corso della trasmissione Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000 – che i nostri film italiani a Natale vadano tutti bene. Un messaggio per Massimo? Beh, se abbiamo una bella idea torniamo insieme. Magari Ragazzi irresistibili, visto che siamo due vecchi”.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.