SMsummer 2019

Atletica, quando un record col giavellotto può valere un’isola – SMradio la #streetradio di Milano

Atletica, quando un record col giavellotto può valere un’isola

Per chi vince la Bundesliga il premio è il Meisterschale, a chi vince la Parigi-Roubaix viene data una pietra del pavé e a chi batterà il record all-comers (ovvero ottenuto sul suolo finlandese) nel lancio del giavellotto ai Paavo Nurmi Games di Turku in programma il prossimo 11 giugno verrà data addirittura un’isola. Nessuno scherzo, è tutto vero, ma per ottenere un’isola dell’arcipelago di Turku bisognerà fare un lancio da record: il punto di riferimento è il 93,09 di Aki Parviainen, fatto a Kuortane, il 26 giugno 1999.

“Se è vero, voglio che quell’isola sia mia”, ha dichiarato Johannes Vetter, campione del mondo e detentore della seconda misura di sempre, il 94.44 di Lucerna. “Spero sia grande abbastanza per costruirci una sauna”, ha scherzato Thomas Rohler, campione olimpico che ha avuto la meglio negli ultimi due appuntamenti a Turku ed è il titolare della miglior misura del meeting, 91,28.
L’arcipelago di Turku è formato da 20.000 isole e isolotti, ma per averne una dovrà lanciare almeno un paio di metri più lontano.

Redazione iNews

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.