La #streetradio di Milano, clicca per il video dalla vetrina

Teatro 2,0, puntata di lunedì 28 ottobre

Teatro 2,0, puntata di lunedì 28 ottobre

PROMOZIONI TEATRO 2.0

SCARICA IL COUPON DA QUI E OTTERRAI LO SCONTO DIRETTAMENTE IN CASSA PER LO SPETTACOLO SELEZIONATO:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CODICE SCONTO: WVD6ZLWFHT


Oggi, 28 ottobre, terza puntata de “il teatro 2.0”,  il nuovo programma del lunedì sera h 21.00 che nasce da un’idea di Roberto Piano e Luca Cecchelli, che ne è anche conduttore.

questi gli ospiti confermati:

  • Francesco Frongia (regista) per La lingua langue (Elfo Puccini, 5 – 24 novembre) – In studio
  • Nicola Pistoia (attore) per Casalinghi Disperati (Martinitt, 7 – 24 novembre) – Telefonica


 “Casalinghi disperati”, uomini alla riscossa.

Quattro separati e una capanna. Funzionerà?

 

Convivenza e condivisione. Un gruppetto di ex mariti abita sotto lo stesso tetto, trovandosi a spartire le incombenze domestiche ma anche i fallimenti coniugali. Tra spazzoloni e sfoghi, un ritratto scanzonato di una realtà sociale sempre più diffusa, interpretato con brio da un cast brillante. In scena dal 7 al 24 novembre.  

 

Il focolare regno esclusivo delle donne? Dimenticatevene. Quattro uomini, accomunati dal fatto di essere separati, rimescolano le carte in tavola. Sotto lo stesso tetto tutto sembra funzionare alla perfezione: equa divisione degli spazi, dei compiti e delle faccende domestiche. Chi pulisce, chi fa la spesa al supermercato, chi cucina… Una macchina oliata a puntino, se non fosse per… lo spettro (nemmeno troppo etereo)delle rispettive ex mogli. Si ride tanto grazie alle battute frizzanti e irriverenti, ma lo sguardo con cui si analizza una situazione comune a sempre più persone è attento e sensibile. Ancora una volta, al Martinitt si affronta con garbo e ironia un tema non solo delicato, ma che appartiene o potrebbe appartenere a tutti.

 

 

CASALINGHI DISPERATI                                               

di Cinzia Berni e Guido Polito, diretto da Diego Ruiz. Con Nicola Pistoia (Attilio), Gianni Ferreri (Giulio), Max Pisu (Alberto) e Danilo Brugia (Luigi). Produzione Carpe Diem.

Aiuto Regia Manuela Perfetti, Scene Mauro Paradiso, Musiche Stefano Magnanensi, Disegno Luci Fabrizio Sensini, Costumi Martina Cristofari.

Quattro uomini e un solo appartamento. Si possono dividere gli spazi e anche le faccende domestiche, si possono condividere rimpianti e rancori, ma la convivenza tra casalinghi disperati non è lo stesso facile. Soprattutto se la casa è ingombra… dei fantasmi delle ex mogli. Un’istantanea frizzante e scanzonata di una realtà sociale sempre più attuale.  

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 26 euro intero.

Abbonamenti a partire da 62 euro.

 

Il Martinitt

Un teatro entusiasta, dai grandi numeri (oltre 40.000 spettatori lo scorso anno e oltre 2600 abbonamenti in 10 stagioni), che crede davvero nei talenti –consolidati o emergenti- della moderna drammaturgia di casa nostra. Riflettori sempre puntati però anche sulla danza. Al quartiere, infine, il Martinitt ha regalato anche il cinema che mancava.


La lingua langue

una lezione del prof. Stravalcioni su come imparare l’italiano e vivere felici

uno spettacolo di Francesco Frongia

collaborazione a scene e costumi Saverio Assumma

luci Giacomo Marettelli Priorelli

con Nicola Stravalaci

produzione Teatro dell’Elfo

Torna in scena lo spettacolo sulla lingua italiana, un divertissement sulla grammatica e sul lessico che nella scorsa stagione ha fatto ridere e riflettere proprio tutti.
Nicola Stravalaci, nei panni di un improbabile professore, si dibatte e combatte con le difficoltà dell’insegnamento della nostra lingua (e non solo). Ci lamentiamo molto dell’imbarbarimento del linguaggio – dice il regista Francesco Frongia – scopriamo che i politici, i presentatori, i personaggi famosi storpiano l’Italiano senza rendersene conto. Bisognerebbe invitarli a corsi di rieducazione o forse basterebbe spiegar loro che con la lingua giocare è bello. Portando in teatro la grammatica proponiamo agli spettatori di tutte le età di divertirsi a giocare con le parole per imparare la potenza esplosiva del linguaggio.

Una lezione su come imparare l’italiano e vivere felici, «un’ora di esilaranti interrogazioni senza debiti né verifiche, che ha come complici Eco, Calvino Bartezzaghi e l’Accademia della Crusca. Il sadico prof. Stravalcioni con lavagna, gessetti, fischietti, computer e video, pistole e caramelle, ci aiuta con smisurata sapienza interpretativa (nel senso che sempre consapevolmente fuori misura) a sorridere sulla tragedia vera della perdita del valore etico e lessicale delle parole».

  • Orari: mar-sab 19:30 / dom 15:30
    • Durata: 60′

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.