#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

É successo davvero! Daniel Cleaver e Mark Darcy hanno compiuto 60 anni!

É successo davvero! Daniel Cleaver e Mark Darcy hanno compiuto 60 anni!

In questa settimana, rispettivamente il 09 e 10 settembre 2020, è successa una cosa sconvolgente, alla quale nessuno di noi era preparato!

Hanno compiuto 60 anni due importanti attori britannici, Hugh Grant e Colin Firth.

Due volti che hanno conquistato il cuore di molte ammiratrici, soprattutto nella commedia uscita nell’anno 2001, “Il diario di Bridget Jones”.

Vengono ricordati i due ruoli che rivestivano nel film: da una parte Hugh Grant che si calava nei panni del bad boy Daniel Cleaver e dall’altra parte Colin Firth nei panni del timido avvocato Mark Darcy. Il film pone al centro le abitudini sessuali in un’epoca caratterizzata dal disimpegno, dalla frivolezza, dal voler vivere senza regole. La protagonista Bridget è una donna che rompe gli schemi e si presenta come eroina fuori dalle convenzioni e principi: fuma, beve troppo ed effettua una vita all’insegna della sregolatezza.

I due ruoli opposti che hanno interpretato nel film non sono poi così lontani dalla vita reale: Hugh Grant presentava la parte più ribelle, senza alcuna voglia di instaurare una relazione stabile con le donne mentre Colin Firth era più romantico, serio e alla ricerca dell’anima gemella.

Alla fine la protagonista Bridget, sedotta da queste due figure perfettamente agli antipodi, ha deciso la personalità più riservata di Mark Darcy.

Non sarà stato tanto difficile calarsi in questi due personaggi visto che hanno riportato sul set una parte di loro.

Gli spettatori non amano Grant solo per le sue commedie umoristiche ma sono incuriositi anche dalla sua vita personale, in particolare quella sentimentale: la più famosa e lunga storia d’amore è quella durata dal 1987 al 2000, con Elizabeth Hurley e l’altra storia che ha fatto parlare è con Liz Harley, considerata una delle donne più belle del mondo.

Dietro il volto del bravo ragazzo si nasconde un’anima irrequieta come lo dimostrano diversi suoi comportamenti che hanno dato scandalo nel mondo del cinema hollywoodiano: nel 1995 viene fermato dalla polizia perché era in compagnia di una prostituta mentre nel 2007 subisce un ulteriore arresto per un atto aggressivo nei confronti di un fotografo.

Nell’ultimo periodo sembra che il suo animo ribelle si sia placato, forse sarà la presenza dei cinque figli, avuti da compagne diverse che lo hanno portato a mettere la testa a posto.

 

Per quanto riguarda la carriera cinematografica di Hugh Grant, bisogna ricordare la consacrazione nel 1987 con la Coppa Volpi a Venezia, grazie al ruolo dello studente gay nell’Inghilterra puritana del Novecento in Maurice di James Ivory.

Il successo mainstream arriva quando gli viene affidata la parte del timido Charles in Quattro matrimoni e un funerale, conquistando un Golden Globe e il BAFTA.

Inoltre ha ricevuto altre candidature per Nothing Hill (1999), About a boy (2002) e Florence (2017).

 

Penso che il film “Notting Hill”(1999) sia una delle commedie più romantiche di tutti i tempi che ha reso iconico un intero quartiere di Londra. Una love story quasi impossibile tra un semplice bibliotecario (Hugh Grant) e un’affascinante star (Julia Roberts) caratterizzata da un elevato senso dell’umorismo.

 

Al contrario Colin Firth presenta una vita più tranquilla che dopo una storia con l’attrice Meg Tilly e Jennifer Ehle, nel 1997, si è sposato con l’attrice e produttrice italiana Livia Giuggioli, con la quale ha avuto due figli.

Dopo 22 anni di matrimonio hanno deciso di separarsi e questo ha causato la scissione di un’importante coppia che per molto tempo ha caratterizzato il cinema internazionale.

Come il suo collega Hugh Grant ha riscontrato grande successo interpretando diversi ruoli sia comici sia drammatici, lo si ricorda nella pellicola di Tom Hooper, “Il discorso del re”, che si è calato nei panni del Re Giorgio VI, aggiudicandosi l’Oscar come migliore attore nel 2011.

 

Aspettando l’uscita della prossima serie intitolata “The Undoing” con un cast stellare, Hugh Grant insieme a Nicole Kidman, auguriamo ad entrambi ancora tanto successo per la loro carriera artistica e soprattutto un buon inizio per la loro entrata nella nuova decade.

Articolo scritto da Chiara Denti

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.