#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

Alcatraz, ancora vivi i fuggiaschi di 50 anni fa??

Alcatraz, ancora vivi i fuggiaschi di 50 anni fa?? L’11 giugno 1962, Frank Morris e i fratelli John e Clarence Anglin fuggirono dalla prigione L’11 giugno 1962, Frank Morris e i fratelli John e Clarence Anglin fuggirono dalla prigioneAlcatraz, ancora vivi i fuggiaschi di 50 anni fa??

L’11 giugno 1962, Frank Morris e i fratelli John e Clarence Anglin fuggirono dalla prigione di Alcatraz, carcere di massima sicurezza che mai aveva conosciuto evasione. Il caso ebbe una eco straordinaria e rimase nell’immaginario della gente tanto da ispirare il film ‘Fuga da Alcatraz’, lungometraggio del 1979 con Clint Eastwood. Le autorità hanno sempre negato che i fuggitivi siano riusciti a sopravvivere alla fuga attraverso le gelide acque della Baia di San Francisco e l’FBI, ritenendoli morti, chiuse le indagini e archiviò il caso. A squarciare un velo su quanto realmente accaduto Ken e David Widner, 54 e 48 anni, due nipoti dei fratelli Anglin in possesso delle prove della riuscita fuga.

Pubblicità sponsor Alcatraz, ancora vivi i fuggiaschi di 50 anni fa??

In un documentario di History Channel, andato in onda ieri, i Widner hanno mostrato una foto che confermerebbe che nel 1975 – 13 anni dopo la fuga –  i loro parenti erano ancora vivi (se lo fossero tuttora, John avrebbe 85 anni e Clarence 84). Inoltre, per molti anni dal 1963 in poi, la famiglia Anglin avrebbe ricevuto delle cartoline di auguri ad ogni Natale, affrancate con francobolli di Alcatraz e segnate con i numeri di matricola dei due galeotti. Dopo queste e altre rivelazioni raccontate nel documentario, gli investigatori sono tornati al lavoro. Le autorità, tra le altre cose, grazie a un test del DNA avrebbero appurato che le ossa, trovate nella Baia di San Francisco molti mesi dopo l’evasione e ritenute dei fuggitivi, non sarebbero le loro. Per quanto riguarda Morris, il terzo evaso, non ci sono prove che sia sopravvissuto né che sia scappato in Brasile anche lui. A meno che, anche in questo caso, non esca fuori qualche nipote con delle foto.

Fonte

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.