#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

“911” è il nuovo singolo di Lady Gaga in uscita il 25 settembre, un pezzo insolito in cui la pop-star si spoglia di sé stessa

“911” è il nuovo singolo di Lady Gaga in uscita il 25 settembre, un pezzo insolito in cui la pop-star si spoglia di sé stessa

di Chiara Denti

Lo scorso giovedì a LADY GAGA è bastato ritwittare un proprio tweet del 2013 “a pop music emergency is underway 911” per mandare in visibilio la rete.

Il giorno successivo è stato pubblicato il video di “911” e da allora ha raccolto oltre 15 milioni di visualizzazioni ed è ancora in trending topic su YouTube in Italia e nel mondo.

Da venerdì 25 settembre 911 suonerà anche nelle radio italiane dopo l’incredibile successo degli ultimi singoli che sono stati ininterrottamente tra i 10 pezzi più suonati dalle radio italiane degli ultimi 6 mesi.

Nel presentare il video di 911Gaga dice con un post Instagram: “Questo cortometraggio è molto vicino a me, alla mia esperienza personale di la salute mentale e ai modi in cui realtà e sogni si possono intersecare per creare figure mistiche dentro di noi e attorno a noi. Vorrei ringraziare il mio regista e produttore Tarsem per aver condiviso con me un’idea che aveva da 25 anni perché la mia storia gli è stata d’ispirazione. Vorrei anche ringraziare Haus of Gaga per essere stati di supporto quando ne ho avuto bisogno, e la crew operativa sul set per aver lavorato in totale sicurezza e aver portato a termine il video in piena pandemia senza che nessuno si ammalasse. Sono anni che non mi sentivo così creativa al punto da arrivare un video di questo genere per “911”. Grazie Bloodpop per esserti fidato di me e di aver prodotto un singolo che racchiude nient’altro che la verità. Ed infine grazie a voi Little Monsters. Ora sono sveglia, riesco a vedervi e a sentirvi. Grazie per aver creduto in me quando ero impaurita. Qualcosa che un tempo era la mia vita quotidiana è ora un film, una storia vera che è ora il passato e non il presente. È la poesia del dolore”.

 

Il video di 911 segna un ritorno alle origini per Gaga: la forma del video è infatti quella del cortometraggio, come fu per hit mondiali quali, tra gli altri, Telephone (feat. Beyoncé)AlejandroPaparazzi e Born This Way.

Nel videoclip la star ha deciso di mettere in luce i suoi problemi che l’affliggono ormai da tanto tempo: la depressione, i disturbi mentali e gli antipsicotici.

L’artista ha mostrato di essere consapevole della sua fragilità, debolezza e sofferenza, una serie di caratteristiche che non vengono mostrate quando si esibisce nei suoi concerti.

 

Il singolo è stato presentato live durante gli ultimi MTV Video Music Awards, edizione in cui Lady Gaga ha portato a casa ben cinque premi: Artista dell’anno, Miglior Fotografia (Rain On Me), Canzone dell’anno (Rain On Me), Miglior collaborazione (Rain On Me) ed il prestigioso MTV Tricon Award.

 

Negli Stati Uniti, il numero “911”, è quello delle emergenze, quindi la cantante non ha scelto a caso il titolo del singolo.

Il brano, infatti, contiene riferimenti a medicinali antipsicotici e a disordini mentali; il brano ruota attorno a questo verso, “La mia più grande nemica sono io prendo la 911”, una frase che racchiude tutta la storia personale della cantante.

In una recente intervista radiofonica Lady Gaga ha proprio confessato la sua malattia con queste parole: “So di avere problemi mentali e so che a volte possono rendermi non funzionale come essere umano. Devo prendere farmaci per fermare il processo che si verifica nel mio cervello e che io non so controllare“.

 

Da anni l’artista assume un farmaco, chiamato, l’olanzapina, che cura problemi di schizofrenia e il disturbo bipolare.

L’anno scorso in un’intervista con Oprah Winfrey, aveva dichiarato che la battaglia contro la malattia è incominciata quando era molto giovane, affermando di essere stata violentata all’età di 19 anni, e questo ha provocato in lei l’emergere di problemi psichici.

 

La cantante ha continuato raccontando che non capiva cosa le stesse succedendo, perchè tutto il suo corpo si era intorpidito e continuava ad urlare, isolandosi completamente dal mondo, poi la psichiatra è intervenuta dandole delle medicine. “È stata una delle cose peggiori che mi siano mai successe”

 

Ultimamente molte persone soffrono sempre di più di malattie mentali a causa del periodo che l’umanità ha dovuto affrontare con la chiusura totale, che le diverse Nazioni, hanno dovuto introdurre, per poter alleviare l’aumento dell’emergenza Covid19.

La riduzione delle distanze sociali non ha facilitato la loro situazione, perché non stando bene con sé stesse hanno bisogno di un contatto, di un abbraccio e di un sorriso confortante.

Questi gesti, per loro, valgono più di mille parole.

 

Queste tematiche non vengono affrontate con facilità poiché per molte persone, soprattutto coloro che sono all’interno di questo vortice irrompente, non vogliono parlare di farmaci, e soprattutto, tendono a negare la loro malattia.

Ma, a volte, sarebbe utile che figure competenti nel mestiere, possano dedicare del tempo per spiegare l’origine di questi disturbi mentali che affliggono sempre più persone nella nostra società, magari comunicando attraverso le piattaforme digitali.

 

L’assunzione quotidiana del farmaco, assieme a un’adeguata terapia ha consentito al Lady Gaga di poter continuare la sua carriera artistica e soprattutto di affrontare i disagi quotidiani, che si manifestano, improvvisamente.

La cantante ringrazia la medicina che le permette di lottare ogni giorno contro il suo nemico e di sconfiggere il dolore interiore che, ogni tanto, s’impossessa di lei.

 

Nonostante la star abbia avuto un successo alle spalle e una carriera artistica, ricca di moltissimi premi e traguardi, oltre ad aver dimostrato di essere un’ottima attrice nel film, “A Star is Born”, anche le pop stars soffrono dentro di loro e nascondono segreti profondi, che riescono a camuffare quando vengono a contatto con i propri fan.

Daltronde non è solo la medicina a salvare Lady Gaga, anche la musica, ha il potere di accompagnare le persone, soprattutto nei momenti più bui della vita.

La musica allevia il dolore perchè quando trasmetti emozioni, non è necessario farsi molti problemi, perché fa bene sia per stessi sia per chi l’ha ascolta.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.