You & Me luce e gas partner di SMradio per l’energia

Sfera Ebbasta raggiunge il record italiano nel mondo con “Famoso”, Cinisello Balsamo gli dedica una piazza e si scatena la polemica

Sfera Ebbasta raggiunge il record italiano nel mondo con “Famoso”, Cinisello Balsamo gli dedica una piazza e si scatena la polemica

di Chiara Denti

A Cinisello Balsamo, estrema periferia nord di Milano, è nato e cresciuto, Sfera Ebbasta e i suoi frà, come racconta in una canzone, “Giovani re, piccole star”, che condividevano sogni da realizzare sulle panchine di un parchetto.

Il 20 novembre 2020, è uscito il suo album “Famoso” e lo stesso giorno dell’iniziativa, il piccolo comune lombardo, Ciny, come lo chiama il rapper, lo omaggia dedicandogli una piazza intitolata a Gionata Boschetti, il suo nome di battesimo.

Un traguardo e un riconoscimento per il giovane, che fino a pochi giorni fa giocava a fare il “gangsta” e che è riuscito con strepitoso successo a sdoganare quella che oggi si definisce trap, il genere più in voga tra gli adolescenti della generazione zeta.

A pochi giorni dalla pubblicazione di “Famoso” di Sfera Ebbasta e dall’affissione della targa con il suo nome nel centro di Cinisello Balsamo, il trapper raggiunge un record assoluto: il suo è il disco italiano più ascoltato di sempre su Spotify nel giorno di uscita. Ha raggiunto 16 milioni in 24 ore. Tutta la classifica è firmata Sfera: 13 brani ai primi 13 posti. Il più ascoltato è “Abracadabra” feat. Future con 1,6 milioni di stream. Con un inizio così il disco si candida ad essere in cima alle classifiche di fine anno.

Il sindaco di Cinisello, Giacomo Ghilardi ha spiegato: “La nostra città ha visto crescere uno tra i più importanti artisti italiani e internazionali. Gionata Boschetti, in arte Sfera Ebbasta, nonostante la sua giovane età, ha raggiunto una serie di traguardi estremamente importanti nel corso della sua carriera e ottenuto milioni di ascolti sulla piattaforma di streaming musicale Spotify.

Traguardi importanti che, uniti ad un impegno civico e sociale verso i giovani e la nostra città, non potevamo non riconoscere e premiare, proprio noi di Cinisello Balsamo. Ciny, così da lui chiamata, oggi vuole conferire un simbolo di riconoscimento a questo artista, al nostro caro Gionata, Sfera Ebbasta.

“Famoso” è il suo quarto album, per gran parte registrato a Los Angeles e con un’aspirazione molto ambiziosa: conquistare, nuovamente, l’Italia ma spingersi questa volta anche oltreoceano.

Gli ingredienti ci sono tutti, dalle prestigiose firme che hanno collaborato al disco da Future a J Balvin, Diplo, Offset, Steve Aoki e Lil Mosey alla tracklist, radio freendly e per tutti i gusti.

Un successo che è stato accompagnato anche da molte polemiche sui social riguardo l’assegnazione della piazza al giovane. In particolare, l’onorificenza non è stata approvata da parte del padre di una delle vittime della tragedia di Corinaldo.

“Io di Sfera Ebbasta non condivido nulla, né i testi delle canzoni, né gli atteggiamenti, né il modo di vestire e spero che la società civile la pensi come me sull’opportunità di intitolare una piazza a lui. Non mi pare educativo rispetto appunto a cittadini che hanno dato lustro all’Italia nel mondo. Mi fa adirare quando i media puntano i fari di questa tragedia su questo cantante, sul suo personaggio e sui ragazzi che lo seguono perché anche ai miei tempi i miei genitori guardavano male chi ascoltava i Rolling Stones e non vorrei si alimentasse uno scontro generazionale stupido che allontana dalla verità di quella notte dove il trapper non arrivò neanche nel locale”.

 

Di fronte alle numerose polemiche, soprattutto da parte dei parenti delle vittime di Corinaldo, Giacomo Ghilardi ha precisato con queste parole: “Non siamo di fronte a un encomio civico. Si tratta di una mera iniziativa di marketing: di promozione del nuovo album per l’artista e di valorizzazione territoriale per Cinisello Balsamo, che abbiamo accolto con piacere quando ci è stata proposta, con l’intento di riconoscere l’affetto per la città d’origine di un personaggio che oggi è famoso nel mondo”. Era prevedibile che un’iniziativa di questo genere avrebbe diviso l’opinione pubblica, e non voglio entrare nella polemica che riguarda l’artista. Per noi, era un modo per arrivare al target giovanile che segue questo artista. Sono invece molto dispiaciuto che questo gesto sia stato inteso come offensivo per la memoria delle vittime di Corinaldo”.

Inoltre il sindaco ha fatto notare che la targa, tra qualche settimana, verrà riposta nel cassetto, per la contentezza di una parte e per il dispiacere di molti.

Nel frattempo l’immagine di Sfera Ebbasta è apparsa anche nelle piazze più famose del mondo: New York (Times Square), a Berlino, a Londra e a Milano.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.