#AscoltaciOvunque con l’ applicazione SMradio

Jay-Z e Beyoncé acquistano i “masters” del rapper DMX?

Jay-Z e Beyoncé acquistano i “masters” del rapper DMX?

di Chiara Denti

Dopo la morte del rapper DMX, la coppia di musicisti Jay-Z e Beyoncé ha intenzione di acquistare le registrazioni delle canzoni originali del rapper, note come “masters”, per 10 milioni di dollari al fine di donare tutti i proventi ai suoi 17 figli.

Al momento non si sa, se sono solo voci di corridoio oppure la coppia sarebbe disposta a compiere questa generosa donazione per i figli del rapper, a svantaggio delle etichette musicali che, spesso cercano di lucrare il più possibile quando un artista scompare.

 

Il rapper è venuto a mancare lo scorso 9 aprile a causa di un’overdose. L’artista ha lottato tra la vita e la morte per una settimana, in coma vegetativo e soprattutto i fan hanno pregato per una sua guarigione, che purtroppo non si è concretizzata.

DMX è scomparso all’età di soli 50 anni con una delle discografie migliori nella storia ispirando anche molti artisti, provenienti dal panorama rap.

 

DMX ha iniziato a dedicarsi alla musica attorno agli anni ’80 formando un gruppo insieme a Jay-Z per un breve periodo. Ma il successo è arrivato alla fine degli anni ’90 con il singolo Get Me a Dog (1998) e il suo album It’s Dark and Hell Is Hot.

 

In seguito DMX era diventato noto per la realizzazione di successi come “Party Up (Up in Here)”, “X Gon Give It To Ya” e “Ruff Ryder’s Anthem”.

 

Di fronte a questa popolarità, il rapper ha iniziato ad avere problemi di droga e con la legge.

Negli ultimi vent’anni DMX è stato arrestato diverse volte con le accuse più svariate, comprese possesso di droga, rapina e crudeltà verso gli animali. In varie occasioni è stato in prigione e anche in rehab, l’ultima di queste nel 2018.

 

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.